I biglietti delle partite nazionali e internazionali anni '80


In primo piano

A.S. ROMA v F.C. LIVERPOOL (Finale Coppa dei Campioni 1984)

Quello che per tutti i tifosi romanisti è ancora oggi - a distanza di oltre un quarto di secolo - un incubo sportivo, rappresenta anche il punto più alto nella partecipazione dell'A.S. Roma alle competizioni europee. La galleria di biglietti e pass utilizzati in quella nefasta serata di fine Maggio non vuole, allora, acuire il dolore, ma preservare la memoria di uno degli avvenimenti più significativi della storia giallorossa.

 

 

 


Incontri nazionali 1980/81

 


Incontri internazionali 1980/81

Dopo cinque anni di assenza, la Roma torna in Europa. Il sorteggio dei sedicesimi di Coppa delle Coppe contrappone la squadra del neo-acquisto Paulo Roberto Falcao ai tedeschi dell'Est del Carl Zeiss Jena. La gara di andata si gioca all'Olimpico il 17 Settembre di fronte ad oltre 70.000 spettatori e la Roma si impone per 3 a 0 (Pruzzo, Ancelotti e lo stesso Falcao i marcatori). Il ritorno sembra una formalità. Accade, invece, che il 1° Ottobre con due reti per tempo la formazione dell'ex DDR - anche grazie ad una stupefacente condizione atletica - elimini i giallorossi.


Incontri nazionali 1981/82

 


Incontri internazionali 1981/82

Sorteggio benevolo quello che, per i sedicesimi di Coppa delle Coppe, contrappone la Roma al modesto Ballymena. Sia in Irlanda del Nord (dove i giallorossi - con la direzione dell'arbitro Vautrot che qualche anno più tardi ritroveremo sulla nostra strada - si impongono per 2 a 0 con reti di Chierico e Ancelotti nel secondo tempo) sia all'Olimpico (4 a 0: Spinosi, doppietta di Pruzzo e Giovannelli) le sfide rappresentano poco più di un allenamento. Decisamente più ostico l'avversario degli ottavi, il Porto. L'aria dell'Oceano Atlantico non fa bene a Pruzzo e compagni che, subendo una rete per tempo, si complicano e di molto il passaggio del turno. Il 4 Novembre, infatti, davanti a spalti gremiti e con indosso (come già contro il Ballymena) una singolare divisa dagli sgargianti colori, non si va oltre lo 0-0.


Incontri nazionali 1982/83

 


Incontri internazionali 1982/83

A sette anni dall'ultima apparizione in UEFA, la Roma al primo turno "pesca" l'Ipswich Town. La temibile formazione inglese - nelle cui fila militano Wark, Mariner, Butcher e Brazil - il 15 Settembre subisce un pesante 3-0 (due reti sono di Pruzzo) mentre si impone per 3-1 nel retour-match al Portman Road (è una punizione di Aldo Maldera a salvare la qualificazione). Ai sedicesimi ci tocca il Norrkoeping. Quella che apparirebbe come una semplice formalità, si rivela impegno durissimo: se all'Olimpico è un rigore di Pruzzo a consentire ai giallorossi di imporsi, nel ritorno in Svezia si finisce ai calci di rigore: Tancredi compie due prodezze e Di Bartolomei, Conti, Chierico e Righetti non sbagliano. Risultato finale 4-3 per la Roma. Agli ottavi va in scena uno degli scontri più esaltanti cui mi sia capitato di assistere da quando seguo la Roma in Europa: dall'urna esce il Colonia che rappresenta l'ossatura della nazionale tedesca sconfitta dall'Italia, qualche mese prima, nella finale mondiale di Madrid. L'andata è in Germania e, nonostante la buona prestazione della Roma, Allofs dà la vittoria ai renani. L'8 Dicembre si gioca di pomeriggio e piove: l'incontenibile entusiasmo dell'Olimpico (con tanto di record d'incasso italiano) consente a Iorio di pareggiare i conti all'inizio della ripresa e, quando tutto sembra pronto per i supplementari, una perla di Falcao elimina una delle pretendenti al titolo.


Incontri nazionali 1983/84

 


Incontri internazionali 1983/84

 


Incontri nazionali 1984/85

 


Incontri internazionali 1984/85

 


Incontri nazionali 1985/86

 


Incontri internazionali 1985/86

 


Incontri nazionali 1986/87

 


Incontri internazionali 1986/87

 


Incontri nazionali 1987/88

 


Incontri internazionali 1987/88

 


Incontri nazionali 1988/89

 


Incontri internazionali 1988/89

 


Incontri nazionali 1989/90

 


 

FB

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account